13 marzo 2017

L'occhio dello scrittore

John Gardner

Un altro segnale del talento del giovane scrittore è l'adeguata precisione e originalità del suo "occhio". Il buon scrittore vede le cose in modo netto, vivido, preciso e selettivo (vale a dire che sceglie ciò che è importante) non necessariamente perché la sua capacità  di osservazione sia per natura più acuta di quella di altre persone (benché con la pratica diventi tale), ma perché si preoccupa di vedere le cose in modo chiaro e di metterle per iscritto in maniera convincente.

(John Gardner, Il mestiere dello scrittore, Genova, Marietti, 2010)

Nessun commento: