15 marzo 2017

Laboratori cantabili


Ultimamente leggo, correggo e scrivo senza guardare la tastiera. Ma più o meno lo facevo già prima, c'è solo qualche errore in più, si rimedia.
La cosa nuova che faccio ultimamente mentre leggo, correggo e scrivo, invece, è cantare con una vocina da Ape Maia canzoncine come la bella lavanderina, ero in bottega tic e tac, ci sono due coccodrilli.
Per il momento, fino che faccio dei suoni, anche solo dei prolungati oooo, eeee, con voce entusiasta, inframmezzati da improvvisi e squillanti cu cu, posso lavorare. 
Mi chiedo se tutti questi suoni abbiano un'influenza su quello che scrivo. Se contribuiscano a creare un ritmo cantilenato e monotono.
Se funziona, potrei adottare questo sistema durante i Cantieri. Gruppi di signori e signore, ragazze e ragazzi intorno al tavolo a scrivere cantando e il coccodrillo come fa, non c'è nessuno che lo sa. 
Li chiamerei laboratori cantabili.

Nessun commento: