31 marzo 2017

Gli scrittori inutili

Ermanno Cavazzoni

Gli scrittori per principio si odiano, però non riescono a staccarsi uno dall'altro. Li si vede anche camminare a braccetto come inseparabili amici. Invece si odiano. Li si vede al caffè fare circolo; sembrano di buon umore, invece covano pensieri di distruzione reciproca e annichilimento. 

(Ermanno Cavazzoni, Gli scrittori inutili, Parma, Guanda Editore, 2010)

Nessun commento: