2 marzo 2017

Amarcord


Nel dormiveglia pensavo che sono ventidue anni che lavoro. Se per lavoro considero le ripetizioni di latino, la cameriera, la vendemmia, la contabile, il call center, la traduttrice, la commessa in profumeria, la hostess in fiera, la prof. di italiano e altre cose che non mi vengono in mente. 
Sempre nel dormiveglia poi pensavo che da dieci mi occupo di scrittura, dal 2007, quando ho tenuto il primo laboratorio alla Holden. 
Facendo un po' di considerazioni sulle cose che mi sono piaciute di più in questi anni, mi sono ricordata di quando ho fatto la ragazza copertina per il romanzo  di Simone Laudiero, La difficile disintossicazione di Arkanoid, edito da Fazi Editore.
Così sono andata a riprendere il libro, e vedendo la copertina ho pensato a quel periodo in cui vedevo Laudiero tutti i giorni e passavamo le serate a vedere Lost fumando sul divano di via Ugo a Torino. 
Ora sono anni che ci siamo persi di vista e piacerebbe ritrovarlo, dirgli che O. è diventato un fanatico di Guerre Stellari, che sta mattina gli ho comprato gli slip di Skywalker, e tutta una serie di altre cose.

Nessun commento: