25 gennaio 2017

Duccio Demetrio, scrittura e paesaggio


La scrittura trasforma ogni paesaggio, ogni cosa degna di nota vivente intorno a noi, sopra o sotto di noi - la terra, la sabbia, l'erba, il greto di un fiume, un tappeto di muschio, uno strato di alghe, ecc. - in una realtà alla quale aggiungiamo qualcosa che essa non possiede. Le doniamo un sentimento, un'emozione, un altro colore, un afflato empatico.

(Duccio Demetrio, Green Autobiography, Anghiari, Booksalad, 2015)

Nessun commento: