16 dicembre 2016

La difficile resistenza all'infedeltà


Da un paio di settimane ho una grossa tentazione all'infedeltà, e patisco.
Sono in una storia importante, che dura da tanto, con davanti ancora moltissimo tempo, eppure. 
Quindici giorni fa sono arrivati a casa due pacchi. In uno Overlove di Alessandra Minervini, nell'altro Candore, di Mario Desiati. 
Da quando sono arrivati questi due libri, sfoglio Le Côté de Guermantes con poca convinzione, pensando agli altri due.
E così la lettura procede piano, svogliata, distratta. Ma manca il coraggio di interrompere. 
Restano appena trecento pagine per finire il volume, gli Champs-Elisées sono in mezzo alla nebbia, le signorine mettono il prurito ai signorini, Mme de Stermaria si fa desiderare. Sarebbe un peccato enorme lasciare perdere, un tradimento imperdonabile, irrimediabile. 
Eppure, mentre apro Le Côté de Guermantes, Overlove e Candore mi guardano maliziosi e tentatori.

Nessun commento: