26 ottobre 2016

Santini per i bei guai

Lois Duncan

A quattordici anni attaccavo dei poster nella mia stanza, soprattutto erano Bob Marley e Bob Dylan. Li guardavo per darmi coraggio quando le cose non giravano. Cominciavo a cantare e di solito tutto si sbrogliava.
Prima, intorno agli otto anni, era stata l'immagine di Gesù. C'era qualcosa che non andava, guardavo Gesù bambino o Gesù adulto con le mani in avanti, promettevo di fare un fioretto in cambio di un suo intervento.
Ora ho trovato un nuovo santino, la foto di Lois Duncan, la guardo lì che ride. Mi sono messa in un bel guaio, penso, e mi faccio una risata.

Nessun commento: