31 agosto 2016

Storia dell'editoria, Giulio Einaudi

Giulio Einaudi


Giulio Einaudi, che io ho conosciuto ottantunenne, era talmente curioso da faticare a stargli dietro: i suoi occhi azzurri, resi liquidi dagli anni, catturavano l'interlocutore. Cercava idee nuove, persone nuove, parole nuove. Interrogava continuamente il mondo. Mi è capitato ancora di recente, dopo un incontro con un giovane autore molto speciale, di pensare: a Einaudi sarebbe piaciuto. L'avrebbe portato a cena in una delle sue trattorie per tempestarlo di domande.


(Paola Gallo, intervista di Morgan Palmas, Sul Romanzo, 15.04.2014)

L'intervista si può leggere qui

Paola Gallo

Paola Gallo è responsabile della narrativa italiana Einaudi.

1 commento:

Dianella ha detto...

deve essere stato bello parlare con lui, da come ne parli un privilegio farsi "interrogare" da lui