22 luglio 2016

Tedeschi e modi di dire


Bisogna che studi il tedesco, penso dai tempi dell'università, quando studiavo la filosofia. Oggi sono ancora più motivata.
In questi giorni alla Casa della Scrittura in Provenza sono arrivate due persone che vivono a Berlino. L'altra sera si parlava dei modi di dire, in una lingua, nell'altra. 
0815 per esempio. 
Se tu sei in Germania, vai a un concerto, e dopo incontri un amico che ti chiede, com'è stato il concerto? 
0815. Puoi rispondere. 0815: Normale, niente di speciale.
Perché a quanto pare, dicevano questi italiani berlinesi, 0815 era la mitraglietta d'ordinanza usata nella prima guerra mondiale.
E da quello, oggi, un concerto, uno spettacolo, una festa, una qualunque situazione, se è 0815, è una situazione normale, d'ordinanza.
La dice lunga.
Poi ne sono venute fuori altre di espressioni del genere. 
La migliore, secondo me.
Extrawurst. Una grande salsiccia.
Più precisamente, però, una persona extrawurst è qualcuno che ha bisogno di molte cure, attenzioni. Un salsiccione insomma. 
Talmente bello che sembra un neologismo tirato fuori da un ciucco una sera in taverna.

Nessun commento: