24 luglio 2016

C'est l'été



Se l'estate fosse sempre, la pelle scura, il pomodoro col basilico, l'ombra dopo pranzo, gli occhi che si chiudono sul libro, l'anguria a merenda, le cicale. 
Se l'estate fosse sempre, forse arriverebbe la nostalgia della nostalgia.

3 commenti:

Dianella ha detto...

Ciao, ho abitato in una città di mare del sud Italia, avevo nostalgia della nebbia della pianura padana, una struggente nostalgia. Anche ora che ci abito e che fa un gran caldo, penso che bello l'autunno, che bella la nebbia, e poi in autunno e inverno penserò che bello il caldo, che bello il sole dell'estate

Gessica Franco Carlevero ha detto...

Esattamente, Dianella.

Valerio Spione ha detto...

Non ci sono più le stagioni!