14 aprile 2016

Sui titoli


Nel cercare un titolo per un racconto che ho finito di scrivere, sta mattina facevo su e giù davanti la libreria. 
Come quei genitori che alla ricerca del nome per il futuro figlio passeggiano al camposanto. 
Mentre certi volumi mi passavano sotto gli occhi pensavo come sarebbero stati se avessero mantenuto il loro titolo originario, provvisorio
Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen per esempio in origine si chiamava Prime impressioni, L'isola del tesoro di Stevenson era Il cuoco di mare, Lolita di Nabokov inizialmente era Il regno vicino al mare.
Altri libri, mi viene da pensare.
Come se invece che Luigi, Malerba si fosse chiamato Dennis, invece che Primo, Levi fosse stato Maurizio. 
Alla fine in cima al file ho scritto Attese, come titolo. Non so se alla fine resterà quello.

Nessun commento: