8 aprile 2016

Scrivere vuol dire riscrivere

Fotografia di Alessandro Baccara

Non credo che esista il libro semplicemente "scritto". Scrivere vuol dire riscrivere e non ci si arriva mai in fondo. Una pagina che oggi mi sembra buona, tra un anno cambierà aspetto e ci vedrò dei punti da riscrivere. Solo il corso della vita e la necessità editoriali pongono un limite alla scrittura.

(Gianni Celati, Conversazioni del vento volatore, Macerata, Quodlibet Compagnia Extra, 2011)

Nessun commento: