26 aprile 2016

Analisi e scrittura

Danilo Kiš

Per ciò che mi riguarda personalmente io, nelle mie prose, sto vergognosamente sdraiato sul divano dello psicanalista e cerco di raggiungere attraverso le parole, i miei traumi, la fonte della mia propria ansia, con lo sguardo fisso in me stesso. 

(Danilo Kiš, Homo poeticus, Milano, Adelphi, 2009)

Nessun commento: