10 dicembre 2015

Scrivere senza prendersi sul serio

Liliana Porter, Dialogue (with Pinocchio), 1995

Una cara amica dai tempi del liceo mi ha scritto una mail per raccontare le ultime novità, tra le altre che sua figlia ha imparato a sbucciare i mandarini e che ha ripreso a scrivere. 
Mi ha sempre colpito la sua maniera di cogliere delle piccole situazioni. Ricordo scene di neve, un gatto, un piede, e sono passati quindici anni almeno.
Nella sua mail, la mia amica C. mi ha detto che ha ripreso a scrivere ma è un poco turbata perché appena comincia, dice, smette subito di prendersi sul serio e le viene la voglia di smettere.
E invece con questo presupposto, secondo me, mettersi a scrivere senza prendersi sul serio, ho l'impressione che scriverà qualcosa di molto bello.

Nessun commento: