14 dicembre 2015

Nota sui regali natalizi


Per le feste del Natale saremo a Venezia. 
Andremo a incontrare una parte della famiglia. Loro già da mesi chiedono cosa ci piacerebbe come dono, cosa ci serve, cosa vogliamo. 
Noi non abbiamo mai ricambiato la domanda. 
Ora tra pochi giorni partiamo e ieri ho fatto un giro in libreria. Avevo scelto già un paio di bei volumi per il nipote cinquenne, uno per la zia romana, per il cognato gondoliere. 
Libri per tutti pensavo, alé.
Alla fine S. mi viene vicino, mi trova con un cestino pieno e chiede se non sono un po' tanti, tutti quei libri. 
Ma no, il nipote cinquenne, la zia romana, il cognato gondoliere, la bis nonna veneziana, il nonno padovano...
E allora S. mi fa notare che i libri sono scritti in francese.
Sono andata a metterli a posto e siamo tornati a casa con tre chili di sapone di Marsiglia.

Nessun commento: