29 agosto 2015

Il finale per Ionesco

Eugène Ionesco, 1976

In realtà non ci sono ragioni perché una pièce finisca. Bisognerebbe fermarsi in un punto qualsiasi, cosi', come si taglia un nastro. Perché un'opera è la trasposizione della vita, ogni fine è fittizia.

(Eugène Ionesco, Entre la vie et le rêve, Paris, Gallimard, 1996)

Traduzione di Gessica Franco Carlevero

Nessun commento: