12 luglio 2015

L'inizio

Italo Calvino

Ogni volta l'inizio è questo momento di distacco dalla molteplicità dei possibili: per il narratore l'allontanare da sé la molteplicità delle storie possibili, in modo da isolare e rendere raccontabile la singola storia che ha deciso di raccontare questa sera; per il poeta l'allontanare da sé un sentimento del mondo indifferenziato per isolare e connettere un accordo di parole in coincidenza con una sensazione o un pensiero.
L'inizio è anche l'ingresso in un mondo completamente diverso: un mondo verbale.

(Italo Calvino, Lezioni americane, Milano, Mondadori, 2007)

Nessun commento: