21 giugno 2015

Piccola storia di un Cantiere di Scrittura. Monica Coppola e Viola Vertigini e Vaniglia


La scrittrice: Monica Coppola 
Il suo romanzo: Viola, Vertigini e Vaniglia, edizioni Booksalad


5 marzo 2010
Cecilia Fresia, la persona che organizzava i corsi Holden Club alla Scuola Holden, mi manda una mail per propormi un nuovo tutoragigo, si tratta di Monica Coppola.
La mail anticipa che Monica Coppola ha scritto un libro rosa, Le stagioni del Kaos e vorrebbe un parere esterno e un aiuto a sistemare alcune parti.
In allegato la sinossi del romanzo, 
ti abbraccio Cecilia.


Sinossi e struttura di Le stagioni del Kaos 
di Monica Coppola
...
La struttura narrativa è divisa in 4 macro capitoli principali: autunno, inverno, primavera, estate.
Per rendere più scorrevole e originale la struttura, ho inserito tra una stagione e l’altra degli intervalli: il primo “C’è posta per te” narra dei devastanti effetti collaterali  del catalogo Ikea recapitato al domicilio di un’indifesa e disordinata destinataria.
Il secondo “ Il bucato perfetto” è un racconto di una (im)probabile navigazione nell’oblò della lavatrice gomito a gomito  tra calzini spaiati e kleenex sbriciolati…

Nel  terzo  La raccolta differenziata” si dispensano utili eco-consigli per dedicarsi al meglio a questa stimolante attività e soprattutto per riuscire a trovare un posto ai simpatici bidoncini in plastica dagli improponibili toni cromatici...
Dopo vari incontri e tribolazioni, tenterà  di raggiungere l’aeroporto ma il suo percorso sarà interrotto prima da un Suv- Tampinatore, con lo sguardo guizzante di un merluzzetto fresco, che cercherà di far breccia nel suo cuore, poi da due improbabili agenti di polizia che sembrano non avere davvero nulla da fare in un afoso pomeriggio di agosto.

Rispondo a Cecilia Fresia che ringrazio e va bene, accetto la proposta di seguire Monica Coppola. E' un momento che sono désargentée, come dicono i francesi.
Il punto è che non ho mai letto un libro rosa. Ci ripenso, non è vero, alla Holden avevo seguito un seminario sugli Harmony. 
Si tratta solo di approfondire. Vado al Libraccio e prendo Biscotti e sospetti di Stefania Bertola, qualcosa di Sveva Casati Modignani e di Susanna Tamaro, non ricordo i titoli.
Studio.

Una settimana dopo mi sento pronta per leggere.


Le stagioni del Kaos 
di Monica Coppola.

“Ci vuole il Kaos per far nascere una stella” 
(Nietzsche)

Come ogni storia che si rispetti anche questa comincia dal principio. 
Solo che in questo preciso caso l’esordio coincide proprio con l’inizio dei tempi. 
Avete presente la teoria del Big Bang che vi propinavano a scuola durante l’ora 
di storia mentre giocavate a battaglia navale? 
Ecco, è proprio da lì che si parte...

Quindi incontro Monica, parliamo del suo romanzo, per dieci lunedi' ci incontriamo nella stanza piccola della Holden e lavoriamo sul suo romanzo.
Cominciamo a fare conoscenza. Mi racconta che ha due figlie, lavora in un ufficio marketing, fa un corso di inglese e uno di ginnastica con la figlia maggiore Francesca. 
Perbacco, penso, come fa?
Nel frattempo il tutoraggio Holden finisce e continuiamo a lavorare insieme al suo libro.
Nel 2012 vado a vivere a Marsiglia e nessuna voglia di dirsi addio, il romanzo non è finito, non come vuole Monica almeno.
Cominciamo a lavorare a distanza, skype, le mail. Comincia quello che poi diventa un Cantiere di Scrittura.
Nel 2013 il romanzo è finito. Ha una nuova protagonista, Viola, e un nuovo titolo, Viola Vertigini e Vaniglia.
Monica partecipa al Premio Calvino e al concorso Il mio esordio, dove ha un buonissimo risultato.

E poi il 16 maggio 2014 ricevo questa mail


Gessica cara, eccomi qui…
Sono tra le nuvole, euforicamente stranita, perché quanto avevo scritto nel mio romanzo , proprio come una favola che si avvera è successo!!!
La scorsa settimana sono andata al salone del libro, accompagnata dalla mia “Emma” Mary e il giorno prima avevo fatto, nonostante le mie scarse finanze, qualche copia nuova di viola rilegata in copisteria.
Arriviamo lì, andiamo da Andrea, ci facciamo una bella chiacchierata mi dà un po’ di consigli e poi…mi dice di passare a trovare i due editori a cui mi aveva consigliato di mandare Viola.
Io mi sento le gambe molli, preferirei andare andare ad un incontro sull’anancronismo dell’elite russa (davvero in programma!) che da loro.
Ho paura…
Mary mi trascina e così andiamo dal primo La Corte editore…
Compriamo un paio dei suoi libri, facciamo due chiacchiere e alla fine si ricorda del mio manoscritto…mi lascia il biglietto da visita e restiamo che ci risentiamo…
Poi è il turno di Booksalad: piccola casa editrice di un borgo toscano che mi piace da matti e seguo da un po’ ( da quando l’ho scoperta).
Arriviamo, ci presentiamo, chiacchieriamo.
Racconto di Viola e lei, che si chiama Anne Sophie (tedesca) e con suo marito (toscano) ha fondato la casa editrice, ad un certo punto si illumina e mi dice “Ma io me lo ricordo il tuo romanzo! E’quello con la zia che guida male! L’avevo già messo da parte per poi tornare a valutarlo…”
A quel punto puoi immaginare!!!!
Volevo abbracciarla, anche solo per il fatto di avermi letta!!!!
Insomma mi hanno chiesto un sacco di cose su Viola, sulla copertina, sui progetti…
Lei mi lascia il bigliettino e mi dice di scriverle tra 15 giorni…
Lascio lo stand ed esulto, gambe mollissimissime, paura, timore che….non se ne faccia niente…
Da giovedì scorso non ho più dormito fino a quando…
Ieri pomeriggio mi arriva la sua mail…
, tieniti forte: Viola gli piace ed entrerà nel loro catalogo 2015!!!!!!!
Terranno anche la mia copertina con delle piccole modifiche!!!!!
Io sono felice, Mary è felice…insomma è una possibilità grande per un debutto!!!!!!
Monica


Un anno dopo, siamo al Salone del Libro per la prima presentazione di Viola, Vertigini e Vaniglia.

Maria Teresa Di Mise, Monica Coppola, Gessica Franco Carlevero, Anna-Sophie Grashofer

Dopo Monica e Maria Teresa Di Mise (la sua Emma) fanno una serie di presentazioni divertenti tra cui in una tisaneria e in un'ottica di Torino.

Monica Coppola da Four Eyes

Intanto arriva il 19 giugno 2015, il giorno del compleanno di Monica.
E lo abbiamo festeggiato cosi', portando Viola, Vertigini e Vaniglia alla Feltrinelli di Porta Nuova a Torino. 
Chiara Lovera ha letto qualche pagina del romanzo, Noemi Cuffia ha fatto una "critica orale" del libro, Maria Teresa Di Mise ha parlato della copertina e Monica Coppola ha raccontato la storia del suo romanzo, da quando tutto è cominciato, nel 2010 con Le stagioni del Kaos.
E poi mi sembra di aver capito che Monica sia andata a festeggiare con la famiglia, bevendo sorbetti al chinotto, ma a quel punto ero già sulla Panda per tornare a Marsiglia.

Maria Teresa Di Mise, Noemi Cuffia, Gessica Franco Carlevero, Monica Coppola, Chiara Lovera
Monica Coppola

Nessun commento: