30 maggio 2015

Scambiare Saramago con Marquez


Nel 2006 non avevo lavoro e come eventuale soluzione mia madre aveva compilato, a mio nome,  un modulo di candidatura per partecipare al gioco televisivo Il milionario, con Gerry Scotti.
Qualche mese dopo ho ricevuto un paio di telefonate in cui mi facevano delle domande, un po' sulla mia vita (cosa facevo, gli hobby, gli interessi) e un po' di cultura generale, chi ha inventato la pila, che cosa significa la parola ermeneutica eccetera. 
Evidentemente avevo risposto bene, perché poi era arrivata una lettera dove mi invitavano per un colloquio vis à vis a Milano.
Avevo rinunciato.
Poi sta notte sogno questa cosa.
Sono non da Gerry Scotti, ma a una gara in spiaggia dove si fa una specie di gioco del fazzoletto e l'arbitro parla al megafono e soffia nel fischietto.
Invece di correre a prendere il fazzoletto l'arbitro fa delle domande.
Quando arriva il mio momento l'arbitro mi chiede:
Chi ha scritto Cecità?
E io rispondo, Marquez!
BIIIIIIIIIPPPPPP
Sta mattina chiamo mia madre per chiederle un'altra cosa e già che ci sono le racconto il sogno. 
Pensa se mi capitava a canale 5 una roba del genere, che vergogna, scambiare Saramago per Marquez, imperdonabile. 
Cretina, ha commentato mia madre, mal che vada prendevi comunque mille euro. 

Nessun commento: