17 aprile 2015

Su certi tipi di finale

Yasunari Kawabata

Quasi tutti i finali dei libri di Kawabata sono irritanti: alle volte neanche li scriveva, i finali, tanto poco gli importava di loro. Immagino che per lui l'idea che una storia dovesse avere un finale suonasse sciocca almeno quanto l'aspettarsi, ammirando un albero nello splendore della fioritura, che a un certo punto succeda qualcosa.

(Alessandro Baricco, Una certa idea di mondo, Milano, Feltrinelli, 2013)

Nessun commento: