23 novembre 2014

Oblio


Cercando delle informazioni in un libro di Francesco Cataluccio, Vado a vedere se di là è meglio, ho trovato un biglietto dell'autobus o del treno, non so, con la destinazione del viaggio, Timisoara. 
Già solo la parola, Timisoara, ha messo in circolo una serie di pensieri e fantasie esotiche. 
A Timisoara sì che mi piacerebbe andare, pensavo.
Poi ho girato il biglietto e dietro c'è stampato il mio nome.
Pensavo capitasse solo dopo certe serate, l'oblio.

Nessun commento: