21 ottobre 2014

Una specie di gioco

Fotografia di Uwe Ommer

Nella mattinata ho visto un'esposizione di fotografie di Uwe Ommer e Régine Feldge che mi ha fatto pensare all'incipit di Anna Karenina, Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro, ogni famiglia è infelice a suo modo.
Si tratta di una serie di pannelli in cui sono accostate due immagini, una dei genitori e una dei figli adolescenti. Le fotografie sono state scattate in 40 paesi d'Europa, sono state coinvolte 267 famiglie e 458 adolescenti.
Nel guardare le fotografie mi sembrava che fossero tutti abbastanza contenti. Ma mi pareva anche talmente evidente che le famiglie fossero di un paese piuttosto che di un altro, che a partire dalle loro case, vestiti, facce, si capisse da dove venivano che mi sembrava che quell'idea per cui in Europa alla fine si vive tutti nella stessa maniera non mi sembrava così vera. E sopratutto pensavo, come una casa, un vestito, una faccia, fanno pensare a un certo genere di umano.
Ma di fianco c'erano le didascalie, e così era più facile. Allora ho pensato di mettere qui alcune delle immagini e poi sotto i paesi in cui sono state scattate, per vedere se a tutti certe immagini fanno pensare a certi posti. Una specie di gioco dei collegamenti.

Le foto sono state scattate in Francia, Italia, Danimarca, Scozia, Russia, Ucraina, Polonia. Quali?















Nessun commento: