10 ottobre 2014

Per le belle ragazze e per il proprio piacere

Hrabal e Marysko nel 1989

In un bel libro su Hrabal, Bohumil Hrabal  e la sua cittadina, dove (purtroppo) il tempo non si è fermato, di Jan Rehounek, ci sono delle belle pagine che raccontano l'amicizia tra Hrabal e il suo amico poeta Karel Marysko, su come passavano le giornate e sul perché scrivevano.

Entrambi i giovani poeti scrivevano con inchiostro verde, portavano baschi verdi e si comportavano in maniera quanto meno sconveniente per i gusti della società di Nymburk. Hrabal a suo dire "per disperazione", ora si tagliava i capelli a zero, ora se li tingeva di verde, oppure passava per la strada principale della cittadina scalzo indossando la divisa di gala dei ferrovieri. Hrabal e Marysko scrivevano per le belle ragazze e per il proprio piacere.
Tutto ciò che scrivevamo - diceva Hrabal - lo ricopiavamo con la carta carbone e ci leggevamo a vicenda quei testi, lodandoli sempre.

Nessun commento: