29 marzo 2014

Lieta della conoscenza



Questa mattina ricevo una lunga lettera da una persona che ha domandato informazioni sull'accompagnamento letterario. Per spiegarle come funziona è già qualche tempo che ci scriviamo e abbiamo preso un po' di confidenza. 
Il punto per lei era che non ha mai fatto leggere le sue cose a nessuno, nemmeno a sua mamma, ha detto. E questo, il fatto di far leggere le sue pagine, la mette in uno stato d'ansia come quando ha dato il primo bacio, ha detto. 
Alla fine oggi si è decisa e ha concluso la sua mail dicendo "Ti affido la mia creatura".
Bene, ora gli altri sono andati al mare e io sono molto contenta di fare la conoscenza con questa sua creatura.

Nessun commento: