17 febbraio 2014

Peccato

Gabriele D'Annunzio

Parlando con S. dicevamo che per ragioni familiari la sua famiglia, appunto, ha diverse carte di D'Annunzio, lettere, scritti, fotografie, diari. Peccato, dicevamo, se per caso avessimo delle lettere non so di chi, di Zanzotto, Baldini o di Balestrini per esempio, adesso saremmo lì a leggere e rileggere. E invece, le carte di D'Annunzio, peccato, dicevamo, abbiamo poca voglia di leggerle.

Nessun commento: