20 settembre 2013

Roland Macchine e Animalli


Di manifestazioni sui libri ce ne sono tante, ma a questa, secondo me, vale la pena andarci. E' Roland. Macchine e animali e sarà a Milano, Assab One, il 27-28-29 settembre.
Roland è una manifestazione ideata da Marco Peano e Giorgio Vasta che intende innescare una riflessione condivisa su scrittura, editoria, critica e pubblico. L’obiettivo di Roland è quello di provare a dotarsi di ulteriori diottrie per comprendere sempre più in profondità (e responsabilmente) i meccanismi che determinano l’esistenza di un libro e la sua percezione nel campo letterario. Il tutto, partendo da una constatazione che ci sembra palese e condivisa: ragionare adesso sulla scrittura, sulle estetiche e sulle pratiche editoriali, sulla lingua, sull’immaginazione letteraria e sul mercato, significa ragionare su qualcosa di più ampio e articolato, per esempio sulla complessità, spesso sulla contradditorietà, del nostro Paese.

Le iniziative sono tutte molto interessanti. Personalmente, se fossi da quelle parti, sicuramente andrei il venerdì.
Alle 18.00 ci sarà un reading poetico con "tre poeti sulfurei, scanzonati e assai ironici" come Francesca Genti, Guido Catalano e Giovanni Previdi. Poi alle 21.00 una riflessione sull'immaginazione a cura di due tra gli scrittori italiani che preferisco, Ermanno Cavazzoni e Antonio Moresco.
Ma anche gli altri giorni sono interessanti. Il sabato mattina per esempio si parla di editing con Giulio Mozzi e Giusi Marchetta, la sera un pugilato letterario tra Valerio Millefoglie e Marco Rossari, la domenica si parla di traduzione, ringraziamenti letterari eccetera.
Insomma, il programma è qui 


Ecco, questo è uno di quei rari casi in cui penso quanto vorrei essere a Milano il prossimo fine settimana.

Nessun commento: