8 maggio 2013

Anche Boris Vian faceva le cornicette

Una pagina del manoscritto L'écume des jours di Boris Vian 

Leggendo di una mostra che c'è a Parigi al Musée des Lettres et des Manuscrits fino al 31 di agosto sul romanzo L'écume des jours di Boris Vian si viene a sapere per esempio che Boris Vian aveva scritto L'écume des jours sul dietro dei fogli dell'impresa dove lavorava come ingegnere nel 1942, l'Association Française de Normalisation.

Nel guardare una pagina del manoscritto mi sono ricordata di una cosa bella che si faceva quando si scriveva sui fogli di carta. Le cornicette. C'erano addirittura dei libri che insegnavano a farle, Roselline. A piazzare una bella cornicetta infondo al tema, da sufficiente si passava sicuramente a sufficiente più,  quasi discreto, se eri una femmina.
Adesso mi piacerebbe, finito un capitolo, una pagina, qualcosa, invece di abbassare lo schermo subito, prendere una matita e disegnare una cornicetta.

Questo il museo. http://www.museedeslettres.fr/public/index.php
Questo Roselline. http://www.ibs.it/code/9788859900504/roselline-per-muovere.html



Nessun commento: