9 aprile 2013

Oggi è meglio se faccio qualcos'altro

Ieri avevo il portatile che non funzionava e non ho scritto. Come faccio a scrivere senza il computer, pensavo, non si può.
Poi mi sono messa a leggere un libro, Les Ecrivains russes et la Societé 1825-1904
Dentro c'era questa immagine. Una pagina della prima stesura di Resurrezione di Lev Tolstoj (1899).


Allora sono andata a vedere quante pagine ha scritto Tolstoj, senza l'aiuto del computer, tra i libri che ho a casa:
Anna Karénina, 887 pagine (ed. Einaudi)
Guerra e Pace, 1817 pagine (ed. Garzanti)
Resurrezione, 477 pagine (ed. Garzanti)
Sebastopoli, 192 pagine (ed. Mondus)
Chadži-Murat, 194 pagine (ed. Voland)
La morte di Ivan Il'ič e altri racconti, 174 pagine (ed. Adelphi)

Quando poi il portatile ha ripreso a funzionare l'ho lasciato chiuso. Oggi è meglio se faccio qualcos'altro, ho pensato.


Nessun commento: