14 marzo 2013

Gettare dalla finestra


Come sarebbe bello poter gettare dalla finestra tutta la mobilia; e insieme a quella, tutte le inutili ripetizioni che riguardano le sensazioni fisiche, tutti i vecchi schemi noiosi, per lasciare la stanza nuda come il palcoscenico di un teatro greco, o come la casa in cui discese la gloria della Pentecoste; lasciare la scena nuda per il dramma delle emozioni, grandi o piccole che siano, perché anche una favola per bambini è guastata, non meno della tragedia, dell'abbondanza grossolana. Dumas padre enunciò un grande principio quando disse che per creare un dramma bastano una passione, e quattro mura.

(Willa Cather, La nipote di Flaubert, Milano, Adelphi, 2005)

Nessun commento: