22 dicembre 2012

Vorrei

Vorrei che tutto apparisse meno romanzesco possibile, perché non se ne può più di queste vite da romanzo a cui dovrebbe somigliare anche la nostra. Giorno per giorno passa la vita e basta. Io mi ritrovo con undici taccuini scritti in fretta, spesso illeggibili, senza nessun ordine. 

(Gianni Celati, Passar la vita a Diol Kadd, Milano, Feltrinelli, 2011)

Nessun commento: