2 dicembre 2012

Sui dialoghi



Il dialogo, che è necessariamente il prodotto di una situazione, deve a sua volta produrne un'altra, naturalmente diversa. Dal dialogo drammatico consegue un agire o un subire, una situazione nuova che dà luogo a un dialogo nuovo, e così via.

Friedrich Durrenmat, Lo scrittore nel tempo, Torino, Einaudi, 1982

Nessun commento: