6 dicembre 2012

Sedie e camminate

E' un'ovvietà, ma per scrivere bisogna stare seduti. E a volte si avrebbe voglia di stare in piedi invece. 

Sullo stare seduti e sullo stare in piedi chi scrive ha ragionato sovente. 
Un po' per volta, a partire da oggi, mi piacerebbe radunarli i pensieri, a proposito delle sedie e delle camminate.

Comincio:

"A parer mio, quasi tutti sanno cos'è una storia fin che non si siedono a scriverne una".

Flannery O'Connor


Nessun commento: