18 novembre 2012

Darsi una regolata

Sto scrivendo la storia di un signore che nelle intenzioni farebbe molto e di fatto combina poco, si chiama Giacomo Scaglia. 
E' più di un anno che giro intorno a questo signore. Ora da almeno dieci giorni, per una serie di circostanze, non apro nemmeno la cartella del computer che lo riguarda. 
Mi sembra quando non facevo la versione di greco perché non avevo voglia. Solo che invece di andarmene per i miei conti a ridere, rimanevo magonata a pensare che non avevo fatto la versione di greco.
Alla fine oggi ho pensato, lascio perdere, non va da nessuna parte. Cancello la cartella. 
Poi ho bevuto l'ultimo bicchiere di una bottiglia di beaujolais che avevo comperato ieri.
S., la persona che vive con me, guarda la partita Genoa Sampdoria. 
Allora ho pensato, non cancello niente. Sta sera apro quella cartella e mi do una regolata.

Nessun commento: